Prima... vera uscita dell'anno

"Invece della Granfondo del Conero, domenica mattina si potrebbe andar per monti. Fonti bene informate dicono che sui passi d'Appennino c'è la neve, ma le strade sono libere e asciutte, le previsioni promettono un bel sole e la strada di Sassotetto, con due muraglie bianche ai lati assomiglia allo Stelvio. Io ho pensato a questo giro: da un minimo di 70 a max 80 km tra borghi medievali semi-abbandonati, laghi, e prati innevati." L'avevo scritto più di due anni fa, ma era un solo volo di fantasia. In quei giorni non potevo proprio.
Alla fine ci sono andato andato il 6 aprile 2014. Dire che le condizioni non erano ideali è un eufemismo: neve poca e nebbia quanta non ne avevo mai vista... Sul pizzo di Meta ci saranno stati sì e no 10 metri di visibilità. Il freddo lo reggo bene, per questo non ho avuto problemi io (avevo per un caso fortunato i guanti invernali) li hanno avuti i miei freni che proprio non volevano saperne di fare il loro dovere.
Un bel giro comunque, ma da fare con il sole. La foto di rito sul valico di S. Maria Maddalena di solito ha un bello sfondo di prati forre e guglie, ma ieri l'unico punto di riferimento visibile era il cartello stradale. Però ci veniva da ridere pensando agli amici che nonostante le previsioni dell tempo favorevoli non avevano seguito e si sarebbero presi la nebbia senza la salita. Invece sulla costa c'era il sole


Itinerario ciclabile 2004344 - powered by Bikemap 

Finalmente ho anche fatto la salita del Valico di Fiastra, che non è una vera salita di montagna, sta lì in ammollo a metà tra la collina e la catena appenninica, ma è una bella salitella. Mi piacciono queste salite border-line, anche se spesso le soffro. Ci sono altre due strade che corrono parallelamente a questa. prima o poi farò anche quelle



DISTANZA7.5 km
ALTEZZA ALLA PARTENZA414 m
ALTEZZA FINALE820 m


PEndenza MEDIA 5.4 %
PEndenza MASSIMA 10.4 %
















Post più popolari