Indiani di Sassotetto e varia umanità. Schegge dalla Tirreno Adriatico 2018


Indiani di Sassotetto (c) Simone Montemezzo

Caotico post di appunti sul passaggio della Tirreno Adriatico 2018




Sono arrivati la mattina presto con non so quanti chili di carne un tavolino e un barbecue da campo. Un paio venivano di Esanatoglia, uno da Fabriano, uno da Camerano etc.. si sono piazzati sul tornante n.6, quasi alla fine della salita e hanno offerto per tutto il tempo braciole e salsicce (devo riconoscere deliziose), vin cotto, grappa a tutti i ciclisti che salivano verso Sassotetto per vedere l'arrivo della quarta tappa della Tirreno-Adriatico 2018.
C'era una bandiera sarda, la gigantografia di Scarponi, uno in maglia iridata avvolto in una bandiera della Slovacchia (di faccia ci somigliava, ma non era veramente Sagan) 

Il punto di ristoro forzato ha servito gratis più pasti della mensa del povero. Pare che gli chef avessero sentito parlare di tabelle nutritive, ma che, evidentemente, non le condividessero. Il prodotto dell'anno erano delle zollette sotto spirito da buttare giù in un solo boccone. A me sono toccate le zollette sotto limoncino e sono riuscito a ripartire. Quelli a cui sono capitate le zollette sotto grappa e peperoncino non hanno avuto la stessa fortuna

Impressioni in diretta dalla Montagna







 

Post più popolari