Pieia e il quarto versante del Monte Nerone

(c) Luoghisconosciuti


Start: Pianello di Cagli
Distance: 4.8 km
Elev. Gain: 302 m
Elev. Change: 262 m
Avg Grade: 5 %
Max Grade: 10 %
Min Elev: 392 m
Max Elev: 654 m
Climb Category: 3
Strava Segment: 9948131


Guardando la cartina ci sono almeno quattro strade sterrate che conducono alla punta del Nerone oltre ai tre canonici versanti "asfaltati". Sono tutte strade da trattori e MTB tranne forse che passa da  Pieia "piccolo borgo di antiche case che sorge a 650 m di altitudine alle pendici del Monte Nerone nel cuore dell’Appennino marchigiano". La via più sensata per arrivarci è la stretta e tortuosa strada asfaltata che proviene da Pianello di Cagli e si stacca dal versante del Giro 2009 al bivio subito prima di Cerreto (anzi in realtà è la strada del Monte Nerone via Cerreto che sarebbe la deviazione).
La salita verso Pieia avviene in tre gradini. i primi due si conoscono bene, perché fanno parte della suddetta salita del Monte Nerone del Giro 2009. Il terzo "male" si intravede nella foto di apertura è quello che porta al paese: è lungo un chilometro, serve a superare un dislivello di 100 m (10% per gradire). 

"Arrivando ci si trova nella piazzetta con la chiesa, e un groviglio di casette arroccate, di cui molte sono ristrutturate; fatevi un giro per le viuzze silenziose e quando siete un po’ in alto godetevi il panorama. Da Pieia parte il sentiero 20 (che è anche parte del Sentiero Italia) che porta a Fondarca, un luogo … (per approfonfire http://www.luoghisconosciuti.it/pieia-e-arco-di-roccia-di-fondarca/)" Ma da Pieia parte anche un'altra cosa...


I tornanti di Pieia visti dal Passo della Montagnola

Start: Pianello di Cagli
Distance: 14.3 km
Elev. Gain: 1208 m
Elev. Change: 1168 m
Avg Grade: 8.2 %
Max Grade: 18 %
Min Elev: 392 m
Max Elev: 1520 m
Climb Category: HC
Fondo: 7 km sterrata 7 km asfalto
Strava Segment: 7420168



Chi frequenta il Monte Nerone sa che il nome Pieia lo si legge anche su una freccia piantata quasi in cima al versante normale di Apecchio e che indica una strada sterrata in evidente discesa. Non ci vuole molto a capire che da Pieia parte anche un quarto versante, sterrato che congiunge la piccola frazione a Cima Bibi e si congiunge con la classica salita da Apecchio-Serravalle tre la fontana e la chiesetta sul bivio della Cupa.
Come è questa salita? Sterrata è sterrata, ma è roba da MTB (come la salita da Via Strata) o con una gravel ce la si può cavare?
Francesco Tramontana che l'ha provata stamattina provata stamane scrive che: "dopo Pieia il sentiero che sale al Nerone è praticabile solo in mtb. Non particolarmente impegnativo tranne che all'inizio presenta un fondo sdrucciolevole di breccia, a tratti anche spesso. Non molto panoramico ma piacevole, visto che sale in mezzo al bosco"
A guardarne il tracciato dall'alto del Monte (la parte più facile della salita si vede bene dalla strada tra la Montagnola e la Cupa) sembrava fattibile con una gravel, ma il fatto che sia stata definita un "sentiero" non lascia molte speranze.Peccato perché, visto il degrado nel quale stanno precipitando i versanti di Piobbico e di Cerreto/Pianello incominciavo a pensare a questa strada come a un'alternativa ragionevole.
Studiando la mappa IGM ho intanto costruito l'altimetria della salita. La parte asfaltata fino a Pieia è collaudata e utilizzabile da subito, della parte dopo Pieia prendete per buono solo il profilo altimetrico, sulla scorrevolezza del fondo non do garanzie.
Di sicuro c'è che anche fosse una strada perfettamente battuta sarebbero 7 km molto impegnativi: la strada va un po' a gradoni e vanno tenuti a mente i tre chilometri dopo il primo tornante sterrato che sono tutti oltre il 12% . I primi cinque chilometri sterrati non danno respiro: con 15 tornanti si passa dalla quota 666 dell'incrocio a quota 1200, 534m in 5 km!  


.





Commenti