Monteguiduccio - Sulle strade della 4a tappa della Tirreno Adriatico 2019 (Foligno - Fossombrone)

La luce del sole è sempre più fredda e malinconica, ci infiliamo nel breve toboga in
discesa chiedendoci dove andremo a sbucare e siamo subito serviti con un tornante a destra in contropendenza che decolla al 18%. Passiamo in tutta fretta ai rapporti più agevoli che abbiamo, e dopo pochi metri vorremmo averne ancora qualcuno da alleggerire. Il primo chilometro di salita ha una media del 12% ma i primi 600 metri sono tutti oltre il 18%. Le gambe bruciano e i nostri cuori pompano quanto loro è possibile. Ci sono 4 tornanti, uno peggio dell’altro. Si sale violentemente nella boscaglia sino a che la vista non si apre sulla valle. Meravigliosa adesso. [...] In cima alla salita il paese di Monteguiduccio non si è ancora rivelato, ma è ormai vicino, manca meno di mezzo chilometro tra discesa e falsopiano. Una porta accoglie l’ingresso in paese, ma la strada prosegue lambendolo. A noi non resta che fermarci al bar, per un caffè ed il piacere dell’aria calda della sala dove siedono una decina di anziani e dei ragazzi che giocano a boccette. Salutiamo e auguriamo buon anno, si respira aria di paese e per pochi minuti ci sentiamo dei loro. Fossombrone ed il suo arrivo sono ancora lontani, ma questa è un'altra storia.  
Alessandro Federico, da Sagan si è fermato a Monteguiduccio in Albumciclismo

Mi limiterò ai dati tecnici. Le emozioni, le foto e la ricognizione sulle rampe di Monteguiduccio è giusto che le leggiate su Albumciclismo. Ha fatto tutto Alessandro Federico stavolta. Prima che me ne parlasse lui, non conoscevo la salita di Monteguiduccio che dà il via alla parte più difficile della 4° tappa della Tirreno Adriatico 2019; una tappa trabocchetto che la grafica del profilo altimetrico induce a sottovalutare.
Le insidie stanno nascoste tra i segreti delle colline che in pochissimi conoscono. Pochi punti di riferimento, numerose contropendenze, salite brevi e difficili che l’altimetria non riesce a rendere. [...] strade sempre varie, ricche di saliscendi, e di pendenze assassine. Dai -100 km al traguardo questa tappa non concede tregua.
La corsa parte da Foligno, risale la Flaminia ed entra  nelle Marche attraverso il Passo della Scheggia, evitando insomma ogni difficoltà fino a Fossombrone (km 116). Da qui l'elettrocardiogramma inizia a dare, finalmente, segni di vita. Precedono Monteguiduccio le salite di Sorbolongo, alias Villa del Monte (km 129), Orciano (km 144), Cartoceto (km 165). poi, al km 178, si arriva a Montefelcino e inizia a scendere in discesa....








Monteguiduccio 

Start: Villa Catenara 
Distance: 2.4 km
Elev. Gain: 186 m
Avg Grade: 7.8%
Max Grade: 18%
Min Elev: 219 m
Max Elev: 405 m
Climb Category: GPM 3

Start: SS3 (bivio Fontecasale)
Distance: 11.7 km
Elev. Change: 328 m
Elev. Gain: 448 m
Avg Grade: 2.8%

"La luce del sole è sempre più fredda e malinconica, ci infiliamo nel breve toboga in discesa chiedendoci dove andremo a sbucare e siamo subito serviti con un tornante a destra in contropendenza che decolla al 18%. Passiamo in tutta fretta ai rapporti più agevoli che abbiamo, e dopo pochi metri vorremmo averne ancora qualcuno da alleggerire. Il primo chilometro di salita ha una media del 12% ma i primi 600 metri sono tutti oltre il 18%. Le gambe bruciano ed i nostri cuori pompano quanto loro è possibile. Ci sono quattro tornanti, uno peggio dell’altro. Si sale violentemente nella boscaglia sino a che la vista non si apre sulla valle. Meravigliosa adesso. Alla cima manca ancora più di un chilometro ma il peggio è decisamente passato...." Alessandro Federico, da Sagan si è fermato a Monteguiduccio in Albumciclismo

Il finale di tappa è da scattisti puri. Una volta tornati a Fossombrone i ciclisti dovranno salire per due volte sul Colle dei Cappuccini, un muro davvero impegnativo che ricordo di aver fatto solo in auto nel lontano 2006 e che devo ristudiarmi per bene.


Commenti