Passa ai contenuti principali

Post

In evidenza

Monte Sante Marie, la salita dell'Eroica

Al minuto 17.00 ci sono anch'io. Me l'hanno detto dei ciclisti che ho conosciuto stamattina  (2 giugno 2012) alla Forzati della Strada; mi avevano riconosciuto dalla maglia! Quando mi hanno intervistato mancavano 195 km ed ero decisamente nei guai, però sono riuscito ad arrivare fino in fondo entro il tempo massimo. Anche oggi, come sempre, me ne sono successe di tutti i colori, ma sono arrivato. La differenza è che stavolta non c'era più nessuno ad aspettarmi al traguardo. non credo che avrò più il coraggio di pedalare in una ciclostorica

Nelle Marche, non solo parlando di biciclette, c'è un po' di tutto: mare, colline basse, colline medie, colline alte (molte di più di quanto non sappiamo che farcene) e parecchia montagna. Per il paesaggio e il passeggio in bici, la Toscana e l'Umbria forse offrono meno, ma qualcosa in più i nostri finitimi ce l'hanno: la scaltrezza, la paraculaggine o, in una parola, l'intelligenza.
Posto un'esperienza fuori re…

Ultimi post

Guazzatore

Monte Murano (Colle Foglia)

San Procolo (da Pedalare con lentezza)

Cingoli il Balcone delle mille salite

Non sarà un'estate piatta

Serrapetrona da Colleluce (da Pedalare con lentezza)

Torre Beregna - Villa d'Aria

Piani di Ragnolo da Acquacanina - Montagne della Granfondo dei Sibillini 2018

Isola San Biagio da Montefortino (da Pedalare con lentezza)

albumciclismo: Giro 2018 - La corsa senza testa

Assisi-Osimo: il finale ai raggi X [con commento ex post]