Passa ai contenuti principali

Post

In evidenza

La Strega

Adesso so che è lunga sette km e supera un dislivello di quasi 500 m (650 se si parte da Sasso) e so anche che presenta il conto proprio alla fine, come sempre succede quando si tratta con i demonii.
Il mio compagno di banco delle elementari mi parlava sempre della casa del nonno a Monterosso e della grande salita del Monte Strega. Eravamo bambini in "BiMX". Per noi, cui già il Vallone di Offagna rappresentava un gigante, le distanze del Monte Strega assumevano proporzioni smisurate. Lontanissimo "far over the misty mountains cold", altissimo e con una salita interminabile che porta su un burrone a strapiombo su un'altra Regione. Credo che la Strega sia stata la prima salita vera che Valerio ha fatto con la prima bici da corsa (beato lui che invidia!), Per me è rimasta un mito per anni, fino al primo incarico da professore a Sassoferrato, al Liceo più periferico e meno ambito della Provincia. In quel 2002 ho imparato a riconoscere le fattezze della Strega e ho…

Ultimi post

Sul Pen - Alba al Monte Pennino

Otto confini e quattro regioni (e due nazioni)

Pieia e il quarto versante del Monte Nerone

Valico della Morca (e Colle di Cardine)

Rocchetta (Fabriano)

Monte Cucco